Sfrutta il momento

Questo post nasce così, come ragionamento a voce alta su questo periodo “strano” che stiamo vivendo. Questo post non sarà una serie di lamentele sulle limitazioni che stiamo subendo a causa di questo isolamento forzato.

Anzi, voglio spingere il concetto che questo periodo può essere utile per spingere i nostri progetti che abbiamo nel cassetto da tempo, sul far partire nuovi progetti e puntare sulla nostra funzione. A questo cosa ci pensavo già da settimane poi questa mattina ho visto su LinkedIn un post di Marta Basso e ho deciso di scrivere questo post.

Io sto sfruttando questo periodo per sperimentare con la fotografia e scatto almeno una foto al giorno. Questa sperimentazione ha dato il via al progetto “IO RESTO A CASA E FOTOGRAFO e inoltre ho aperto il gruppo Andrea Toxiri Photo per sperimentare nuovi mezzi di comunicazione.

Questo periodo è anche buono per puntare alla nostra formazione leggendo libri oppure seguendo webinar (ad esempio sulla Pagina Facebook di Nikon ne trovi molti ed interessanti). Quindi non passare il tempo a lamentarti o ad oziare, ma sfrutta questo momento di “riposo forzato” per puntare al meglio quando tutto ripartirà, perché tutto ripartirà!!

Tu hai iniziato qualche progetto nuovo? Ne vuoi parlare nei commenti? Mi raccomando rimanete a casa!!

Come creare una mailing list con Gmail

Vediamo come creare velocemente una mailing list usando Gmail.

Le mailing list, se usate bene, possono essere molto utili per comunicare con più persone contemporaneamente. Questo post viene scritto in un periodo storico dove siamo bloccati in casa in quarantena a causa della pandemia COVID-19, ma questo non può bloccare alcune attività lavorative e chi può lavora da casa.

Adesso io mi immagino maestre e professori che devono comunicare con i propri studenti oppure altri professionisti che devono comunicare con le persone del proprio team, sicuramente una mailing list può tornare utile.

Io personalmente utilizzo Gmail quindi in questo post ti spiego come creare una mailing list con questa piattaforma. Quindi se sei interessato continua a leggere.

CREARE UNA MAILING LIST

La prima cosa da dire, lo so che è scontata ma è sempre meglio specificare, è che devi avere un account Gmail, se questo primo passo è ok allora possiamo passare al secondo step ovvero andare a questo link: ML Gmail.

Una volta entrati abbiamo davanti una schermata dove troviamo i nostri contatti salvati nella rubrica. Qui oltre a creare le mailing list possiamo anche aggiungere nuovi contatti.

La prima cosa che dobbiamo fare è andare nel menù che trovate a sinistra e cliccare su “Crea Etichetta“, che altro non è che il nome che andremo a dare alla nostra Mailing List.

In questa maniera possiamo creare più di una mailing list, a questo punto una volta che avete definito il nome possiamo iniziare ad aggiungere l’e-mail.

Per farlo dovete cliccare sul pulsante, in alto a sinistra, “Crea contatto” e vi si aprirà un sotto-menù con due voci: Crea un contatto e Crea più contatti.

In questa prima fase, visto che dobbiamo inserire più e-mail, clicchiamo su Crea più contatti.

In alto a destra trovate il nome della mailing list (in questo caso Test), se non la vedete cliccateci sopra e selezionate il nome giusto. Nello spazio sotto potete inserire tutte l’e-mail che volete, una volta finito cliccate sul pulsante “Crea“.

Invece la voce “Crea contatto” può tornare utile quando dovete aggiungere una sola e-mail ad una mailing list già esistente.

CONCLUSIONI

Insomma le mailing list su Gmail sono molto facili da creare e da utilizzare, infatti la prossima che dovete mandare una nuova e-mail invece di inserire N e-mail vi basterà scrivere il nome della mailing list ed il gioco è fatto. Se avete domande sfruttate i commenti sotto questo post.

Se ritieni che questo post sia utile CONDIVIDILO sui tuoi Social Network  e lascia una VALUTAZIONE sfruttando le stelline qui sotto. Inoltre se vuoi puoi seguirmi sulla mia Pagina Facebook: Andrea Toxiri.

Come cambia la MIA fotografia con l’emergenza Coronavirus

Non sto parlando di cambiare genere fotografico, ma come cambiano le abitudini anche nella nostra fotografia.

Ormai sono settimane che siamo bombardati dalle notizie su il Coronavirus che purtroppo ha cambiato il nostro stile di vita. Chi purtroppo vive nella zona rossa ha dovuto subire un cambiamento radicale chi invece, come me, vive a Roma (che ancora non è zona rossa) dove purtroppo iniziano ad esserci i primi casi ha dovuto iniziare a modificare il proprio stile di vita.

Per quanto mi riguarda il cambiamento di abitudini c’è stato anche nella mia passione, ovvero la fotografia. Tutti gli eventi fotografici dove solitamente vado come ad esempio il Romics, la Formula E, Rally, Foto a 360 su Google Maps e shooting vari sono stati o posticipati oppure annullati.

In questo periodo ho anche limitato le passeggiate per Roma con la mia reflex, quindi che fare? Lasciamo perdere la fotografia aspettando tempi migliori? Assolutamente no!! Anzi se ti va di proseguire nella lettura ti spiego come mi sono organizzato.

LO SPETTACOLO DEVE CONTINUARE

No, questo stato d’emergenza non fermerà la mia passione per la fotografia ma ne modificherà (leggermente) le abitudini. Se mi segui su questo blog o sui vari Social saprai sicuramente che mi diletto anche con la fotografia microstock.

Ecco, in questo periodo dove tutto è fermo io mi sto dedicando al 100% alla fotografia microstock. Ho allestito un piccolo studio fotografico casalingo (se mi segui su LinkedIn avrai visto il mio video altrimenti lo trovi qui) e qui creo le mie foto da pubblicare sulle varie piattaforme di microstock.

Se sei interessato ti lascio qui i link per andarle a vedere:

Se ancora non avete esplorato questo “mondo fotografico” ve lo consiglio perché può diventare anche un ottimo esercizio di stile. Infatti grazie a questo tipo di fotografia puoi imparare nuove tecniche, aumentare la tua “fantasia fotografica”, trovi un tuo stile, impari a capire cosa vuole il pubblico e cosa importante scatti, scatti, scatti e ancora scatti l’unico modo per migliorarsi.

IL MIO STUDIO FOTOGRAFICO CASALINGO

Se ti stati chiedendo come è composto il mio piccolo studio fotografico ti accontento subito:

FORMAZIONE

In questo periodo di stop forzato possiamo puntare sulla formazione che non fa mai male. La formazione la possiamo fare in diversi modi come ad esempio seguire dei corsi online, leggere dei libri oppure seguire alcuni canali di Youtube di fotografi.

Solitamente la formazione è sempre rimandata per mancanza di tempo, ora il tempo c’è quindi cerchiamo di farlo fruttare al meglio. Voi avete consigli su libri o corsi online da seguire? Si? Allora lasciate il vostro contributo nei commenti.

CONCLUSIONI

In questa maniera io sto portando avanti la mia passione fotografica in attesa di poter tornare a fotografare anche ai vari eventi. Tu invece come ti stai muovendo per portare avanti le tue passioni (fotografiche e non)? Ti sei inventato qualcosa o hai deciso di metterle in pausa?

Se ti vai puoi lasciare il tuo contributo nei commenti sotto questo post, magari possono nascere idee interessanti.

Se ritieni che questo post sia utile CONDIVIDILO sui tuoi Social Network  e lascia una VALUTAZIONE sfruttando le stelline qui sotto. Inoltre se vuoi puoi seguirmi sulla mia Pagina Facebook: Andrea Toxiri.

Tre trucchetti per migliorare le Storie su Instagram

Le Storie su Instagram sono uno strumento potente per portare pubblico sul nostro profilo, se fatte bene.

Nell’articolo “Me in Gifs, StoryArt ed ElfYourSelf: tre applicazioni per le tue Storie su Instagram” avevo parlato di tre applicazioni molto utili da utilizzare per le nostre Storie. Oggi invece vi parlerò di tre “trucchetti” per rendere le nostre Storie più interessanti senza installare nessuna applicazione.

Naturalmente non vi sto svelando la formula magica, molto dipende anche dalla vostra fantasia, e molto probabilmente già li conoscete questi trucchetti. Continuate a leggere per scoprirlo, pronti?

TESTO COLORATO

Andiamo a creare la nostra storia con uno sfondo colorato e poi inseriamo il testo, evidenziamo il testo e andiamo a scegliere il colore di partenza.

Per scegliere il colore teniamo premuto sul colore desiderato e con l’altro dito teniamo premuto sulla scritta, poi con entrambe le dita ci spostiamo da destra a sinistra e l’effetto ottenuto sarà il seguente.

CREARE RETTANGOLI

Altra funzione interessante per creare dei layout alle vostre storie potrebbe essere quella di creare dei rettangoli.

Prima di tutto create il vostro sfondo (colorato o con una foto), poi selezionate lo sfondo testo (il secondo quadratino in alto a sinistra), come testo inserite un punto e poi date due spazi.

Cancellate il punto e a questo punto il vostro rettangolo è pronto, ora (usando le dita) potete muoverlo come vi pare o aumentare/diminuire le dimensioni del rettangolo. Ora il limite è la vostra fantasia per creare il layout delle vostre storie.

SFONDO TRASPARENTE

L’ultimo “trucchetto” è per creare delle Storie inserendo delle vostre foto applicando anche uno sfondo trasparente. Come si fa? Molto semplice, ecco i passaggi:

  • Inserisci la foto
  • Clicca sull’icona della penna
  • Sceglie la modalità evidenziatore
  • Tieni premuto sulla foto

A questo punto potete inserire anche un testo o lasciarla semplicemente così.

CONCLUSIONI

Tre “trucchetti” semplici che possono rendere interessanti le tue Storie, tu li conoscevi già? Ne conosci altri? Se ti va lascia il tuo contributo nei commenti sotto questo post.

Se ritieni che questo post sia utile CONDIVIDILO sui tuoi Social Network  e lascia una VALUTAZIONE sfruttando le stelline qui sotto. Inoltre se vuoi puoi seguirmi sulla mia Pagina Facebook: Andrea Toxiri.

[RECENSIONE]: Sandisk Extreme SSD

Oggi vi parlo di un prodotto che ho comprato recentemente, ma del quale sono già super innamorato! Sto parlando del Sandisk Extreme SSD.


L’acquisto di questo prodotto è nato da una mia necessità, quella di poter lavorare le mie foto ovunque e in totale sicurezza. Quindi la scelta, dopo aver visto diverse recensioni su youtube, è ricaduta sul Sandisk Extreme SSD.


Questo perché il Sandisk aveva tutte quelle caratteristiche che stavo cercando in un prodotto del genere. Quali caratteristiche? Continua a leggere il prossimo paragrafo.


LA SCELTA: ECCO IL PERCHÈ


La prima caratteristica è il fatto che sia un SSD, ma cosa significa questo? Unità a Stato Solido che tradotto vuole dire che non ha parti meccaniche come le classiche testine degli hard disk, quindi è molto più difficile che si possa rompere per usura o cadute.


Inoltre per quanto riguarda la lettura/scrittura gli SSD sono più veloci degli hard disk tradizionali. L’altra caratteristica sono le dimensioni di questo prodotto che è piccolo e leggero, tanto che può stare nel palmo di una mano, e che può essere portato comodamente anche nella tasca di una giacca.



Questa caratteristica era fondamentale per me, visto che quando mi muovo per fare foto lo zaino è già carico con l’attrezzatura fotografica. L’ultima caratteristica (ma non per questo meno importante) è la resistenza ad acqua, polvere ed urti.


Il Sandisk Extreme SSD è certificato come IP-55 che appunto lo certifica come resistente a quanto detto sopra. Esistono quattro versioni (per quanto riguarda la capacità) di questo dispositivo: 250 GB, 500 GB, 1 TB e 2 TB. Inoltre c’è la versione Extreme, che è quella che ho preso io con una velocità di trasferimento di 550 MB/s, e quella Extreme Pro (con una velocità di trasferimento di 1050 MB/s).


CONCLUSIONI


Io ho scelto la versione da 500GB Extreme e per adesso sono pienamente soddisfatto di questo prodotto e sicuramente in futuro comprerò Extreme Pro. Se anche tu lo vuoi comprare puoi cliccare qui sotto per le due versioni:



Se ritieni che questo post sia utile CONDIVIDILO sui tuoi Social Network  e lascia una VALUTAZIONE sfruttando le stelline qui sotto. Inoltre se vuoi puoi seguirmi sulla mia Pagina Facebook: Andrea Toxiri.