Visitmylink: raccogli tutti i tuoi Social in un solo link

È possibile racchiudere il proprio mondo digitale dentro un solo link e usarlo come Biglietto da Visita? Si, è possibile!

Visitmylink è un tool che ti permette di raccogliere, con un solo link, tutti i tuoi link Social e dei tuoi blog. Questo strumento è veramente utile specialmente se usi Instagram, vuoi sapere il perché? Allora devi continuare a leggere questo post. Sarebbe forte, ogni volta che pubblichi un post nuovo sul tuo blog, farlo sapere ai tuoi followers su Instagram tramite una Stories.

Ancora più forte sarebbe inserire il link del tuo post nelle Stories, si può fare ma devi avere molti ma molti followers per avere abilitata questa funzione (mi sembra 10K). Quindi che facciamo? Rinunciamo? Assolutamente no, infatti molti mettono nella Bio, ogni volta che pubblicano un nuovo post, il link del loro ultimo post.

È un metodo scomodo, e anche brutto da vedere, ed è qui che entra in gioco VisitMylink. Questo tool, dopo aver creato il proprio account ti permette di creare un solo link che ne raccoglie altri (Social, Blog).

 

CONFIGURIAMO VISITMYLINK

Configurare Visitmylink è molto semplice infatti, una volta creato l’account, basta entrare nella propria Dashboard per creare il nostro link. Nella versione free potrai aggiungere una massimo di 3 link, se ne vuoi di più devi pagare 17€ (solo una volta e basta) e avrai:

 

  • Link illimitati
  • Link colorati
  • Statistiche click
  • Pagina personalizzabile
  • Rimozione logo Visitmylink
  • Tracciamento pixel di Facebook
  • Il tuo nome tra i fondatori
  • Assistenza 100% italiano
  • Supporto prioritario 24/7

 

Quindi per aggiungere un nuovo link ti basterà cliccare sul tasto “Aggiungi Link” e incollare l’url desiderato, nel mio caso ho messo Ultimo post del blog, Seguimi su Twitter e Seguimi su Facebook.  Una volta inseriti i link che vuoi ti basta generare il link unico e il gioco è fatto.

 

visitmylink

 

Nel mio caso l’ho inserito nella mia Bio su Instagram (visitmylink.com/andrea_toxiri) ma potete usarlo anche in altri modi, ad esempio come biglietto da visita. Invece di comunicare tutti i vostri contatti Social vi basterà dare solamente questo link, nel mio caso può tornare utile durante gli shooting, o quando vado al Romics, per lasciare i miei contatti dove trovare le mie foto.

 

CONCLUSIONI

Un tool veramente comodo dai mille utilizzi, da quando l’ho provato non ne posso fare a meno. Tu lo conoscevi già? Ne conosci altri? Lascia il tuo contributo nei commenti sotto questo post.

Se ritieni che questo post sia utile CONDIVIDILO sui tuoi Social Network  e lascia una VALUTAZIONE sfruttando le stelline qui sotto. Inoltre se vuoi puoi seguirmi sulla mia Pagina Facebook: Andrea Toxiri.

 

GetLinkInfo il tool per verificare l’origine di uno short-link

Girando sul web spesso capita di vedere articoli con short-link (link generati con Google Shortner o Bit.ly) e spesso molte persone non cliccano perché giustamente non si fidano.

GetLinkInfo è un tool che ti permette di verificare la bontà di uno short-link prima di aprirlo e vedere anche il link originale. Se frequentiamo sempre i soliti siti/blog anche se apriamo uno short-link non dovremmo avere problemi, ma se proprio non ci fidiamo o troviamo un post di un nuovo blog, allora questo tool può essere utile.

 

COME USARE GETLINKINFO

Se vogliamo usare GetLinInfo basta andare sul sito http://www.getlinkinfo.com/ ed inserire lo short-link nel box apposito. Una volta cliccato sul tasto Get Link Info il tool analizzerà il link che gli avete dato impasto, una volta terminata l’analisi il risultato sarà il seguente.

 

GetLinkInfo

 

Quelle che vedete in foto è il report che genera il tool GetLinkInfo, possiamo vedere l’url dello short-link e l’url originale e come potete vedere entrambi i link sono risultati Safe (quindi sicuri).

Inoltre possiamo vedere il titolo originale del link e se il sito è privo di malware oppure no, insomma se vediamo tutto verde possiamo procedere.

 

CONCLUSIONI

Fidarsi è bene ma non fidarsi è meglio, questo tool può essere d’aiuto ad evitare problemi che potrebbero compromettere i nostri dispositivi e il nostro lavoro. GetLinkInfo l’ho scoperto grazie al blogger Bennaker.com.

Come ho già scritto nel post “Social PR, cosa fare dopo che hai pubblicato un post” interagire, socializzare e frequentare i blog dei nostri colleghi blogger può essere molto utile per noi e crescere professionalmente.

Se ritieni che questo post sia utile CONDIVIDILO sui tuoi Social Network  e lascia una VALUTAZIONE sfruttando le stelline qui sotto. Inoltre se vuoi puoi seguirmi sulla mia Pagina Facebook: Andrea Toxiri.

 

Usa Google Keep per avere i tuoi appunti sempre con te

Google Keep è l’applicazione giusta se sei una persona sempre in movimento che ha bisogno di avere sempre sotto mano i propri appunti.

Google Keep è una delle tante applicazioni che Big G mette a disposizione per i propri utenti ed è una di quelle che preferisco di più.  Se sei una di quelle persone che passa 12 ore fuori casa sai benissimo che non è sempre possibile avere dietro il nostro PC, o Tablet, con i nostri appunti.

In questo caso Google Keep può darci una mano per organizzare la nostra giornata e il nostro lavoro portandoci sempre dietro il materiale che ci serve. Per utilizzare questa applicazione ti basta avere un account Google per accedere a tutto il mondo Big G, Google Keep compreso.

 

COME USARE GOOGLE KEEP PER CREARE I NOSTRI APPUNTI

Una volta che abbiamo effettuato l’accesso al nostro account Google andiamo al seguente url per accedere a Google Keep: https://keep.google.com. Una volta dentro vi apparirà la seguente schermata che vi permetterà di scrivere le vostre note.

 

Google Keep

 

 

Andiamo a cliccare nel box dove appare la scritta “Scrivi una nota” per iniziare ad organizzare i nostri appunti e le nostre giornate lavorative e non.

 

Google Keep

 

Quando aggiungiamo una nota la prima cosa da fare è quella di assegnare un titolo, in questa maniera possiamo mantenere un certo ordine all’interno dei nostri appunti. Oltre il  classico testo possiamo aggiungere alcune funzionalità interessanti che permetteranno di rendere più complete le nostre note.

Ad esempio, cliccando la prima icona a sinistra, possiamo inserire un promemoria con relativa notifica. Funzione utile se vi siete appuntati di fare una determinata cosa ad una determinata ora. Cliccando sulla seconda icona da sinistra possiamo condividere le nostre note con altri utenti, questa funzione è comoda se utilizzate Google Keep in team di lavoro.

La terza icona da sinistra ci permette di personalizzare la nota cambiando il colore dello sfondo, in questa maniera potrete identificare le note anche in base al colore (esempio: nota verde ufficio marketing, nota gialla ufficio tecnico). Grazie alla quarta icona da sinistra possiamo aggiungere foto alle nostre note.

La quinta icona da sinistra invece ti permette di archiviare le note, funzione utile quando la nota non serve più però non la si vuole cancellare.

 

COME USARE GOOGLE KEEP PER GESTIRE I NOSTRI APPUNTI

Ora che abbiamo creato i nostri appunti per poterli utilizzare ci serve solamente una connessione ad internet e un device (PC, smartphone o tablet).

Se vi collegate da un PC basta andare all’indirizzo che vi ho indicato prima ed entrare con il vostro account Google, mentre se usate uno smartphone o tablet vi basterà scaricare l’applicazione (disponibile per iOS e Android). Una volta che fate partire l’applicazione vi basterà autenticarvi con la vostra utenza Google e avrete tutti gli appunti sul vostro smartphone o tablet.

 

UTILIZZO PER I BLOGGER

Se gestisci un blog, credimi, questa applicazione ti tornerà molto utile. Ad esempio sei sul tram e ti vuoi portare avanti con il lavoro? Inizia a scrivere il tuo post su Google  Keep, poi quando arrivi in ufficio o a casa continui a lavorare dal tuo PC. Ti viene in mente un’idea o hai visto una foto da inserire per il tuo nuovo post?  Ti segni una nota (o ti salvi la foto) e poi quando hai tempo la riprendi.

 

UTILIZZO PER INSTAGRAMMER

Io Google Keep lo uso molto anche per gestire il mio account Instagram, in particolare per gestire gli hashtag. Infatti mettere a mano ogni volta gli hashtag è una vera rottura, quindi mi sono creato una nota dove ho salvato gli hashtag che utilizzo di solito in base al tipo di foto (street, Roma, still life), quindi mi basta fare un copia e incolla per aggiungerli al post su Instagram.

Puoi usarlo anche per segnarti alcune idee per i tuoi post futuri o salvarti anche in questo caso una foto che poi andrai a pubblicare successivamente.

 

CONCLUSIONI

Questi sono solamente due esempi (quelli più vicini a me) di utilizzo per questa applicazione, il limite è solamente la vostra fantasia. Tu usi Google Keep o altre applicazioni ? Cosa ne pensi ? Lascia il tuo contributo nei commenti sotto questo post.

Se ritieni che questo post sia utile CONDIVIDILO sui tuoi Social Network  e lascia una VALUTAZIONE sfruttando le stelline qui sotto. Inoltre se vuoi puoi seguirmi sulla mia Pagina Facebook: Andrea Toxiri.

 

Al prossimo post !!!