Come creare una mailing list con Gmail

Vediamo come creare velocemente una mailing list usando Gmail.

Le mailing list, se usate bene, possono essere molto utili per comunicare con più persone contemporaneamente. Questo post viene scritto in un periodo storico dove siamo bloccati in casa in quarantena a causa della pandemia COVID-19, ma questo non può bloccare alcune attività lavorative e chi può lavora da casa.

Adesso io mi immagino maestre e professori che devono comunicare con i propri studenti oppure altri professionisti che devono comunicare con le persone del proprio team, sicuramente una mailing list può tornare utile.

Io personalmente utilizzo Gmail quindi in questo post ti spiego come creare una mailing list con questa piattaforma. Quindi se sei interessato continua a leggere.

CREARE UNA MAILING LIST

La prima cosa da dire, lo so che è scontata ma è sempre meglio specificare, è che devi avere un account Gmail, se questo primo passo è ok allora possiamo passare al secondo step ovvero andare a questo link: ML Gmail.

Una volta entrati abbiamo davanti una schermata dove troviamo i nostri contatti salvati nella rubrica. Qui oltre a creare le mailing list possiamo anche aggiungere nuovi contatti.

La prima cosa che dobbiamo fare è andare nel menù che trovate a sinistra e cliccare su “Crea Etichetta“, che altro non è che il nome che andremo a dare alla nostra Mailing List.

In questa maniera possiamo creare più di una mailing list, a questo punto una volta che avete definito il nome possiamo iniziare ad aggiungere l’e-mail.

Per farlo dovete cliccare sul pulsante, in alto a sinistra, “Crea contatto” e vi si aprirà un sotto-menù con due voci: Crea un contatto e Crea più contatti.

In questa prima fase, visto che dobbiamo inserire più e-mail, clicchiamo su Crea più contatti.

In alto a destra trovate il nome della mailing list (in questo caso Test), se non la vedete cliccateci sopra e selezionate il nome giusto. Nello spazio sotto potete inserire tutte l’e-mail che volete, una volta finito cliccate sul pulsante “Crea“.

Invece la voce “Crea contatto” può tornare utile quando dovete aggiungere una sola e-mail ad una mailing list già esistente.

CONCLUSIONI

Insomma le mailing list su Gmail sono molto facili da creare e da utilizzare, infatti la prossima che dovete mandare una nuova e-mail invece di inserire N e-mail vi basterà scrivere il nome della mailing list ed il gioco è fatto. Se avete domande sfruttate i commenti sotto questo post.

Se ritieni che questo post sia utile CONDIVIDILO sui tuoi Social Network  e lascia una VALUTAZIONE sfruttando le stelline qui sotto. Inoltre se vuoi puoi seguirmi sulla mia Pagina Facebook: Andrea Toxiri.

Come fare lo swipe up su Instagram senza avere 10K di follower

Instagram ha delle funzioni utili e altre inutili, tra quelle utili sicuramente lo swipe up è una di queste specialmente se lo usi per lavoro.


Lo swipe up è quella funzione che ti permette di inserire un link all’interno di una Storia, la persona che guarderà la tua storia dovrà muovere il dito sullo schermo dal basso verso l’alto sullo schermo per essere reindirizzato al link.


Come potete capire questa funzione è molto utile se con Instagram ci lavori, ad esempio potete inserire il link del vostro sito web, portfolio, canale youtube e così <b. Vi piacerebbe avere anche a voi questa funzione vero?


Adesso ti devo dare una brutta notizia, questa funzione la puoi avere solamente se hai 10K di follower. Se sei sotto questa soglia allora ti può interessare un procedimento molto artigianale, o come lo chiamo io “lo swipe up dei poveri“, ma che funziona.


ANDIAMO A CREARE IL NOSTRO SWIPE UP


Per creare il nostro “swipe up artigianale” abbiamo bisogno di un’altra funzione di Instagram che non ha avuto molto successo ma in questo caso torna utile, sto parlando della IGTV.


La prima cosa che dobbiamo fare è creare un video, dove magari spiegate ai vostri follower cosa devono fare oppure attinente con il contenuto del link, e poi lo caricate sulla vostra IGTV.


Quando caricate il video vi apparirà una schermata dove bisognerà inserire il titolo e la descrizione. Nella sezione titolo inserite quello che volete, mentre nella sezione descrizione inserite il link per lo swipe up. A questo punto potete caricare il video sulla vostra IGTV.


Una volta che il video è caricato condividetelo nelle vostre Storie spiegando ai vostri follower cosa devono fare, ma cosa devono fare? Una volta che entrano nel video su IGTV devo cliccare una volta sul titolo, si aprirà un sotto-menù dove apparirà il link che avete inserito nella descrizione. Cliccate sul link dove verrete reindirizzati.


CONCLUSIONI


Come ho detto inizialmente questo è lo swipe up dei poveri, forse leggermente macchinoso, ma per adesso funziona e fino a quando non arrivi ai tanto bramati 10K di follower può essere utile.


Se hai domande o vuoi chiarimenti puoi sfruttare i commenti sotto questo post. E tu come sei messo? Hai già i 10K di follower o sfrutterai lo “swipe up dei poveri”?


Se ritieni che questo post sia utile CONDIVIDILO sui tuoi Social Network  e lascia una VALUTAZIONE sfruttando le stelline qui sotto. Inoltre se vuoi puoi seguirmi sulla mia Pagina Facebook: Andrea Toxiri.

Come diventare Fotografo Street View certificato

In questo post ti spiegherò come si diventa fotografo Street View certificato e ti parlerò della mia esperienza.


Se mi seguite sul blog e sui miei Social Media (Facebook ed Instagram) sicuramente avrete capito che sono un appassionato di fotografia e quando posso esco con la mia Nikon per andare a fotografare il mio soggetto preferito: Roma!!


Mi piace anche viaggiare e quindi quando posso unisco queste mie due passioni e, tramite le mie foto, faccio dei piccoli reportage dei miei viaggi. Ultimamente sono stato a Tromsø in Norvegia (viaggio fantastico) dove ho messo a dura prova la mia attrezzatura fotografica, se ti va puoi trovare alcune foto nella mia Pagina Facebook Andrea Toxiri Photo.


Questa cosa di documentare attraverso le mie foto mi è sempre piaciuto e da settembre questa mia passione ha trovato libero sfogo nel programma Local Guide di Google e in particolare con la fotografia su Street View.


Grazie a Street View ho avuto modo di misurarmi con un nuova tipologia di fotografia, la fotografia sferica. In questo tipo di fotografia non serve l’estro creativo ma molta precisione e pazienza.


COME INIZIARE CON LA FOTOGRAFIA STREET VIEW


Prima di spiegare come si diventa fotografi street view certificati vado a spiegare, a quei pochi che non lo conoscono, cosa sia il servizio Street View di Google.


Sicuramente almeno una volta siete capitati su Google Maps per cercare un luogo o per trovare la strada migliore per raggiungerlo. Se guardate in basso a destra vedrete l’iconcina di un omino giallo, ecco se lo trascinate su un qualsiasi punto della mappa (se disponibile) vedrete una foto sferica (conosciuta anche come foto a 360 gradi) di quel particolare posto.


Per farvi capire meglio ecco qui di seguito una delle mie foto sferiche approvate su Google Maps.


Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Questa funzione la trovo molto utile quando devo organizzare un viaggio oppure uno shooting fotografico. Ok, ora che abbiamo capito come funziona andiamo a vedere come si diventa Fotografi Street View Certificati.


La prima cosa che devi fare è registrarti al programma Local Guide di Google e poi scaricarti l’applicazione Street View (disponibile sia per iOS che per Android).


Una volta che ti sei iscritto al programma e hai scaricato l’applicazione puoi iniziare a scattare le foto sferiche, siete pronti? Ok, allora aprite l’applicazione.



Adesso cliccate sull’icona in basso a destra (quella a forma di macchina fotografica) e vi si aprirà un menù.



Qui potete scegliere se collegare una fotocamera sferica esterna, tipo la Insta360 ONE, quindi scatterete la foto con la vostra fotocamera esterna e ve la ritroverete nella vostra applicazione.


La seconda scelta è “Importa foto sferiche“, quindi se cliccate potete scegliere se caricare una foto sferica che avete nella Galleria del vostro smartphone o su Google Foto.


La terza opzione è “Fotocamera“, con questa funzione possiamo scattare la foto sferica direttamente dal nostro smartphone. Una volta che cliccate vi apparirà la seguente schermata.



Dovete centrare nel mirino il cerchio arancione e in questa maniera la fotocamera scatterà in automatico. Ora siete pronti per creare la vostra prima foto sferica.


ALCUNI CONSIGLI PER UNA BUONA FOTO SFERICA


Nessuno vi chiederà di essere dei fotografi creativi, ma sicuramente per fare una buona foto sferica vi servirà precisione e pazienza.


PROCEDETE PER STEP


Quando scatto una foto sferica io la divido in 5 step:


  • Medio
  • Medio Basso
  • Basso
  • Medio Alto
  • Alto

Parto dallo step Medio, quindi fotografo (girando su me stesso) quello che vedo alla mia altezza, poi passo allo step Medio Basso quindi leggermente più sotto la mia visuale e così via.


In questa maniera ottengo una foto più fluida e reale possibile.


PRIMA DI PUBBLICARE CONTROLLA


Una volta che hai completato la foto è ora di pubblicare però prima prenditi 2 minuti per controllare se la foto ha problemi. Ricordati che se nella foto si vedono targhe di auto o visi di persone questi devono essere offuscati.


Per farlo è molto semplice, tieni premuto con il dito sul viso o targa e ti apparirà un piccolo menù in basso dove ti si chiederà se vuoi applicare il filtro per offuscare.


CONCLUSIONI


Una volta che Google Maps ti avrà approvato 50 foto sferiche ti arriverà un’email da Google ti verrà comunicato che hai ottenuto il badge di fotografo certificato.



Se volete potrete inserire i vostri dati (nome, telefono, email, sito etc.) nella lista dei professionisti certificati ed essere contattati per devi lavori. Attualmente non si possono inserire perché Google sta aggiornando il Programma, però mi manderà una seconda email appena la funzione sarà nuovamente disponibile.


Se avete domande o dubbi potete sfruttare tranquillamente i commenti sotto questo post. Se invece vi interessa una buona Insta360 potete cliccare questa.


Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Se ritieni che questo post sia utile CONDIVIDILO sui tuoi Social Network. Inoltre se vuoi puoi seguirmi sulla mia Pagina Facebook: Andrea Toxiri. Oppure il mio profilo Instagram: mrtozzo81.

Pixlr: una valida alternativa a Photoshop

Photoshop è il prodotto principe se parliamo di editing fotografico, ma in molti casi è un prodotto sovradimensionato e spesso non di facile utilizzo.

Da qualche settimana sto utilizzando Pixlr un editor online molto potente e di facile utilizzo. Per adesso con questo editor ho creato il mio biglietto da visita e qualche locandina per testarlo.

Con Pixlr ti puoi anche divertire a modificare foto o fare fotomontaggi, insomma è un prodotto completo per un lavoro smart. Naturalmente se devi affrontare lavori più complessi o se devi lavorare le foto che hai fatto al tuo ultimo shooting fotografico è sempre meglio usare Photoshop, ma se devi fare dei lavori per il web o se sei un SMM che ha bisogno di una locandina o di una foto per la propria pagina web allora Pixlr fa proprio al caso tuo.

COME FUNZIONA PIXLR

Per farti capire come funziona Pixlr (che trovi a questo qui) ti faccio vedere come ho creato il mio biglietto da visita. Questo che vedi sotto è il lavoro finito.

Questo è il biglietto da visita che ho creato (per ovvi motivi ho oscurato il numero di telefono). La prima cosa che ho fatto è stato quello di rimediare uno sfondo e l’immagine che ho messo in basso a destra.

Solitamente questo tipo di materiale lo trovo sul sito Pixabay, se clicchi qui trovi il mio Portfolio, che è un sito affidabile dove puoi trovare foto di qualità gratis e comunque se vuoi ringraziare il fotografo per il lavoro che ha svolto puoi sempre “offrirgli un caffè” grazie all’apposito tasto che trovi nel profilo del fotografo.

Ok, ora che abbiamo tutto il materiale che ci serve possiamo iniziare a lavorare. Andiamo sul sito di Pixlr e clicchiamo sul tasto “Photo Editor – Pixlr X“.

Una volta dentro andiamo a cliccare su “Open Image” e carichiamo la nostra prima foto (nel mio caso è stato lo sfondo giallo). Una volta caricata avremo al centro la nostra foto, a sinistra il menù dove poter selezionare tutti gli strumenti per l’editing (in stile photoshop) e a destra troveremo i Livelli. Si proprio i Livelli che trovi anche su Photoshop.

Se adesso andiamo a cliccare su Layers (Livelli) si aprirà una piccola finestra che ci permetterà di scegliere che tipo di livello vogliamo aggiungere:

  • Foto
  • Testo
  • Disegno a mano libera

Nel mio caso ho cliccato su “Immagine” ed ho inserito la foto del fotografo che trovi in basso a destra. Una volta inserita l’immagine come livello puoi fare quello che vuoi: spostarla in qualsiasi punto, ingrandirla, rimpicciolirla e ruotarla.

A questo punto ho aggiunto altri livelli per inserire le scritte scegliendo il colore, la dimensione e il carattere. Come ho detto prima a sinistra trovi il menù per l’editing fotografico, quindi trovi per modificare le luci, la chiarezza, i colori, croppare la foto e tutti quelli strumenti classici per modificare una foto.

Una volta che hai finito di lavorare la tua foto clicca sul tasto “Save“, qui puoi decidere come salvare la foto: scegliere il formato (JPG o PNG), la qualità della e la dimensione della foto.

CONCLUSIONI

Pixlr non è il sostituto di Photoshop, ma può essere una valida alternativa se dovete fare qualche lavoretto veloce e di qualità. Naturalmente se dovete lavorare le foto di una matrimonio vi consiglio sempre il caro e vecchio Photoshop, ma se devi creare qualche foto particolare per la tua Pagina Facebook oppure per creare una locandina Pixlr fa il suo sporco lavoro.

Io ho creato il mio biglietto da visita in pochi minuti, almeno al prossimo Romics arriverò preparato! 😀

Se ritieni che questo post sia utile CONDIVIDILO sui tuoi Social Network  e lascia una VALUTAZIONE sfruttando le stelline qui sotto. Inoltre se vuoi puoi seguirmi sulla mia Pagina Facebook: Andrea Toxiri.

Quando pubblicare su Instagram?

Spesso e volentieri leggo fantomatiche teorie dei “guru” dei Social Media dove spiegano a che ora, e in quali giorni, bisogna pubblicare per avere più successo. Tutte cazzate!!

Non esiste la formula magica che ti indica a che ora e in quale giorno bisogna pubblicare per ottenere più successo su Instagram. È ora di crescere e smettere di credere a tutte le cazzate che dicono questi “guru”, perché poi queste cazzate diventano libri e questi libri aumentano la loro “web credibility“.

RAGIONA E SPERIMENTA

Su Instagram, ma anche sui Social Media in generale, non esiste una regola generale che vale per tutti. Se una strategia vale per un account non è detto che valga anche per il tuo, e viceversa.

Allora cosa possiamo fare per capire quale strategia usare sul nostro account Instagram? Ragiona e Sperimenta!

RAGIONA

Questa forse è la cosa più difficile da fare ma anche la più importante per ottenere quello che vuoi: ragionare!!

Prima di tutto devi capire, ma questo già lo dovresti sapere, che tipo di account è il tuo, che pubblico hai e quali sono le abitudini delle persone che ti seguono e cosa gli piace di più.

Naturalmente che il tuo sia un pubblico spontaneo, ovvero che non hai fatto la cazzata di comprarti i followers come fanno in molti solo per far vedere che lo tengono grosso (il numero di followers intendo… 😀 ).

Invece di buttare i soldi per comprarti i followers spendili in qualcosa di più utile, tipo in formazione o per pagare un professionista che ti gestisca i Social Media.

Altra cosa importante lascia perdere le vanity metrics, ovvero il numero di like, commenti e condivisioni che ogni tuo post prende. Si è vero vedere tanti like, commenti e condivisioni sotto i propri post può essere gratificante, ma alla fine non servono a niente se non sono spontanei.

Ok, ora che ti sei purificato da tutte queste cazzate puoi iniziare a pensare alla tua strategia. In questo caso ci può venire in aiuto lo stesso Instagram che mette a disposizione le statistiche dell’account.

N.B.

Se vuoi vedere le statistiche dell’account devi prima convertirlo nella versione Business. Se non sai come fare per adesso chiedi pure nei commenti, prossimamente farò anche un post dettagliato.

Per accedere alle tue statiche ti basta andare sul tuo profilo e poi cliccare sull’icona in alto a destra, poi cliccare su Dati Statici. Qui trovi tante informazioni utili che ti possono far capire come lavora il tuo account e chi sono i tuoi followers.

In questa sezione trovi anche l’informazioni riguardanti gli orari e i giorni quando i tuoi followers sono più attivi. Naturalmente sono statistiche e quindi vanno lette, interpretate e non prese come Vangelo ma possono essere un buon punto di partenza per impostare la propria strategia.

SPERIMENTA

Ora che hai definito la prima bozza della tua strategia devi iniziare a sperimentare e verificare se effettivamente hai dei risultati. E se la strategia non funziona? Semplice, ricomincia da capo a ragionare, ridefinisci una nuova strategia e sperimenti nuovamente.

Solo in questa maniera riuscirai ad ottenere i risultati giusti per te, magari non sarà una cosa immediata ma una volta che hai trovato la strada giusta non ti fermerà più nessuno.

CONCLUSIONI

Questo che ho scritto è solamente il mio metodo di lavoro che adotto da sempre sia offline che online, se ti aspettavi trucchi o software magici per diventare famoso su Instagram mi dispiace molto, ma non è qui che devi cercare!!

Tu come approcci il tuo lavoro sui Social? Hai qualche suggerimento o esperienza che vuoi condividere? Allora sfrutta i commenti sotto questo post. Se invece vuoi vedere il mio profilo Instagram basta che clicchi qui: MrTozzo81.

Se ritieni che questo post sia utile CONDIVIDILO sui tuoi Social Network  e lascia una VALUTAZIONE sfruttando le stelline qui sotto. Inoltre se vuoi puoi seguirmi sulla mia Pagina Facebook: Andrea Toxiri.