Pixlr: una valida alternativa a Photoshop

Photoshop è il prodotto principe se parliamo di editing fotografico, ma in molti casi è un prodotto sovradimensionato e spesso non di facile utilizzo.

Da qualche settimana sto utilizzando Pixlr un editor online molto potente e di facile utilizzo. Per adesso con questo editor ho creato il mio biglietto da visita e qualche locandina per testarlo.

Con Pixlr ti puoi anche divertire a modificare foto o fare fotomontaggi, insomma è un prodotto completo per un lavoro smart. Naturalmente se devi affrontare lavori più complessi o se devi lavorare le foto che hai fatto al tuo ultimo shooting fotografico è sempre meglio usare Photoshop, ma se devi fare dei lavori per il web o se sei un SMM che ha bisogno di una locandina o di una foto per la propria pagina web allora Pixlr fa proprio al caso tuo.

COME FUNZIONA PIXLR

Per farti capire come funziona Pixlr (che trovi a questo qui) ti faccio vedere come ho creato il mio biglietto da visita. Questo che vedi sotto è il lavoro finito.

Questo è il biglietto da visita che ho creato (per ovvi motivi ho oscurato il numero di telefono). La prima cosa che ho fatto è stato quello di rimediare uno sfondo e l’immagine che ho messo in basso a destra.

Solitamente questo tipo di materiale lo trovo sul sito Pixabay, se clicchi qui trovi il mio Portfolio, che è un sito affidabile dove puoi trovare foto di qualità gratis e comunque se vuoi ringraziare il fotografo per il lavoro che ha svolto puoi sempre “offrirgli un caffè” grazie all’apposito tasto che trovi nel profilo del fotografo.

Ok, ora che abbiamo tutto il materiale che ci serve possiamo iniziare a lavorare. Andiamo sul sito di Pixlr e clicchiamo sul tasto “Photo Editor – Pixlr X“.

Una volta dentro andiamo a cliccare su “Open Image” e carichiamo la nostra prima foto (nel mio caso è stato lo sfondo giallo). Una volta caricata avremo al centro la nostra foto, a sinistra il menù dove poter selezionare tutti gli strumenti per l’editing (in stile photoshop) e a destra troveremo i Livelli. Si proprio i Livelli che trovi anche su Photoshop.

Se adesso andiamo a cliccare su Layers (Livelli) si aprirà una piccola finestra che ci permetterà di scegliere che tipo di livello vogliamo aggiungere:

  • Foto
  • Testo
  • Disegno a mano libera

Nel mio caso ho cliccato su “Immagine” ed ho inserito la foto del fotografo che trovi in basso a destra. Una volta inserita l’immagine come livello puoi fare quello che vuoi: spostarla in qualsiasi punto, ingrandirla, rimpicciolirla e ruotarla.

A questo punto ho aggiunto altri livelli per inserire le scritte scegliendo il colore, la dimensione e il carattere. Come ho detto prima a sinistra trovi il menù per l’editing fotografico, quindi trovi per modificare le luci, la chiarezza, i colori, croppare la foto e tutti quelli strumenti classici per modificare una foto.

Una volta che hai finito di lavorare la tua foto clicca sul tasto “Save“, qui puoi decidere come salvare la foto: scegliere il formato (JPG o PNG), la qualità della e la dimensione della foto.

CONCLUSIONI

Pixlr non è il sostituto di Photoshop, ma può essere una valida alternativa se dovete fare qualche lavoretto veloce e di qualità. Naturalmente se dovete lavorare le foto di una matrimonio vi consiglio sempre il caro e vecchio Photoshop, ma se devi creare qualche foto particolare per la tua Pagina Facebook oppure per creare una locandina Pixlr fa il suo sporco lavoro.

Io ho creato il mio biglietto da visita in pochi minuti, almeno al prossimo Romics arriverò preparato! 😀

Se ritieni che questo post sia utile CONDIVIDILO sui tuoi Social Network  e lascia una VALUTAZIONE sfruttando le stelline qui sotto. Inoltre se vuoi puoi seguirmi sulla mia Pagina Facebook: Andrea Toxiri.

Quando pubblicare su Instagram?

Spesso e volentieri leggo fantomatiche teorie dei “guru” dei Social Media dove spiegano a che ora, e in quali giorni, bisogna pubblicare per avere più successo. Tutte cazzate!!

Non esiste la formula magica che ti indica a che ora e in quale giorno bisogna pubblicare per ottenere più successo su Instagram. È ora di crescere e smettere di credere a tutte le cazzate che dicono questi “guru”, perché poi queste cazzate diventano libri e questi libri aumentano la loro “web credibility“.

RAGIONA E SPERIMENTA

Su Instagram, ma anche sui Social Media in generale, non esiste una regola generale che vale per tutti. Se una strategia vale per un account non è detto che valga anche per il tuo, e viceversa.

Allora cosa possiamo fare per capire quale strategia usare sul nostro account Instagram? Ragiona e Sperimenta!

RAGIONA

Questa forse è la cosa più difficile da fare ma anche la più importante per ottenere quello che vuoi: ragionare!!

Prima di tutto devi capire, ma questo già lo dovresti sapere, che tipo di account è il tuo, che pubblico hai e quali sono le abitudini delle persone che ti seguono e cosa gli piace di più.

Naturalmente che il tuo sia un pubblico spontaneo, ovvero che non hai fatto la cazzata di comprarti i followers come fanno in molti solo per far vedere che lo tengono grosso (il numero di followers intendo… 😀 ).

Invece di buttare i soldi per comprarti i followers spendili in qualcosa di più utile, tipo in formazione o per pagare un professionista che ti gestisca i Social Media.

Altra cosa importante lascia perdere le vanity metrics, ovvero il numero di like, commenti e condivisioni che ogni tuo post prende. Si è vero vedere tanti like, commenti e condivisioni sotto i propri post può essere gratificante, ma alla fine non servono a niente se non sono spontanei.

Ok, ora che ti sei purificato da tutte queste cazzate puoi iniziare a pensare alla tua strategia. In questo caso ci può venire in aiuto lo stesso Instagram che mette a disposizione le statistiche dell’account.

N.B.

Se vuoi vedere le statistiche dell’account devi prima convertirlo nella versione Business. Se non sai come fare per adesso chiedi pure nei commenti, prossimamente farò anche un post dettagliato.

Per accedere alle tue statiche ti basta andare sul tuo profilo e poi cliccare sull’icona in alto a destra, poi cliccare su Dati Statici. Qui trovi tante informazioni utili che ti possono far capire come lavora il tuo account e chi sono i tuoi followers.

In questa sezione trovi anche l’informazioni riguardanti gli orari e i giorni quando i tuoi followers sono più attivi. Naturalmente sono statistiche e quindi vanno lette, interpretate e non prese come Vangelo ma possono essere un buon punto di partenza per impostare la propria strategia.

SPERIMENTA

Ora che hai definito la prima bozza della tua strategia devi iniziare a sperimentare e verificare se effettivamente hai dei risultati. E se la strategia non funziona? Semplice, ricomincia da capo a ragionare, ridefinisci una nuova strategia e sperimenti nuovamente.

Solo in questa maniera riuscirai ad ottenere i risultati giusti per te, magari non sarà una cosa immediata ma una volta che hai trovato la strada giusta non ti fermerà più nessuno.

CONCLUSIONI

Questo che ho scritto è solamente il mio metodo di lavoro che adotto da sempre sia offline che online, se ti aspettavi trucchi o software magici per diventare famoso su Instagram mi dispiace molto, ma non è qui che devi cercare!!

Tu come approcci il tuo lavoro sui Social? Hai qualche suggerimento o esperienza che vuoi condividere? Allora sfrutta i commenti sotto questo post. Se invece vuoi vedere il mio profilo Instagram basta che clicchi qui: MrTozzo81.

Se ritieni che questo post sia utile CONDIVIDILO sui tuoi Social Network  e lascia una VALUTAZIONE sfruttando le stelline qui sotto. Inoltre se vuoi puoi seguirmi sulla mia Pagina Facebook: Andrea Toxiri.

Aumenta la sicurezza del tuo profilo Instagram

Spesso e volentieri i profili Instagram vengono violati perché non sono sufficientemente blindati.

La sicurezza del profilo Instagram può essere migliorata con pochi passi, bisogna fare una precisazione. Account sicuri al 100% non esistono, però cerchiamo almeno di complicare la vita a chi vuole romperci le scatole.

Da settimane ormai su internet è partita l’ansia da “account hackerato” quindi facciamo un piccolo riassunto su come tenere al sicuro i propri account.

CAMBIA LA PASSWORD

Cambiare la password ALMENO e ripeto ALMENO ogni 6 mesi. Sarebbe meglio ogni 3 mesi ma non fate passare neanche 3 anni.

Nella maggior parte dei casi gli account che vengono “bucati” sono quelli che non aggiornano mai (o lo fanno con tempi biblici) la password del proprio account.

USA LA FANTASIA

La sicurezza del profilo Instagram dipende anche dalla nostra fantasia nello scegliere la password. Usate caratteri alfanumerici, Maiuscole e minuscole e simboli speciali (come ad esempio @ #) .

Non usate i nomi dei vostri figli, nipoti, mogli , mariti, affini e usate sempre password da 8 caratteri.

ACCENDETE IL CERVELLO PRIMA DEL COMPUTER/SMARTPHONE

Prima di prendere in mano uno smartphone o accendere un computer attivate il cervello, la sicurezza del profilo Instagram dipende anche da questo. Anzi è la cosa più importante!!

Queste sono le cose che non dovete fare:

  • Non usate password banali
  • Non lasciate la password di default (quella assegnata dal sistema o dal dispositivo che avete comprato)
  • Non scrivete la password su un foglietto in bella vista
  • Non usate la stessa password per tutti i vostri account.
  • Non credete alla prima email che vi arriva e che vi dice di “cliccare sul link” per aggiornare i dati

AUTENTICAZIONE A DUE FATTORI

La tecnologia viene in nostro aiuto per migliorare la sicurezza del profilo Instagram, in particolare con l’autenticazione a due fattori. Questa funzione è ormai disponibile da tempo su Instagram, ma sono ancora pochi i profili che la usano.

La prima cosa che dovete fare, una volta entrati nel vostro profilo, è andare su Impostazioni  poi su Privacy e Sicurezza e alla fine su Autenticazione a due fattori.

Qui puoi decidere se attivare l’autenticazione tramite sms oppure tramite l’applicazione di autenticazione.

AUTENTICAZIONE TRAMITE SMS

Se abilitate l’autenticazione tramite l’sms ogni volta che vi collegherete al vostro account vi verrà richiesto di inserire un codice che vi verrà spedito, tramite sms, al numero di telefono che avete inserito.

AUTENTICAZIONE TRAMITE APPLICAZIONE

In questo caso Instagram vi consiglierà di scaricare un’applicazione di autenticazione che genererà un codice che dovrete inserire ogni volta che vi collegate al vostro profilo.

CONCLUSIONI

Come si può facilmente capire la sicurezza del nostro profilo Instagram dipende principalmente da noi, quando leggiamo che sono stati hackerati degli account tendiamo sempre a dare la colpa alla piattaforma che è poco sicura, ma nella maggior parte dei casi non è così.

Naturalmente questo discorso si può allargare al web in generale. Se hai domande o esperienze in merito puoi sfruttare i commenti sotto questo post per lasciare il tuo contributo.

Se ritieni che questo post sia utile CONDIVIDILO sui tuoi Social Network  e lascia una VALUTAZIONE sfruttando le stelline qui sotto. Inoltre se vuoi puoi seguirmi sulla mia Pagina Facebook: Andrea Toxiri.

[HELP WORDPRESS]: Non accedo più al pannello admin

Houston we have a problem, non accedo più alla pagina admin del mio blog.

Il pannello admin del blog è l’equivalente della cabina di una navicella, se non riesci ad entrare la navicella va avanti senza controllo e le conseguenze possono essere gravi.

Ecco, io qualche settimana fa mi sono sentito come gli astronauti della navicella Apollo 13 e come loro ho lanciato il mio messaggio d’aiuto: “Houston we have a problem” e per fortuna il gruppo su Facebook “Ciccio, senti ‘na cosa” ha risposto.

Come dici? Non conosci il gruppo Facebook “Ciccio, senti ‘na cosa”? Allora clicca qui per leggere il post Ciccio, senti ‘na cosa: quando i Social sono utili.

PRENDI UN PLUGIN E TRATTALO MALE

Dalla sera alla mattina non riuscivo più ad accedere al pannello admin del mio blog, facevo il log in e mi appariva solamente una schermata bianca.

Chiedendo sul gruppo chi ha avuto lo stesso problema mi ha suggerito di controllare tutti i plug-in che ho installato sul mio blog, perché molto probabilmente un aggiornamento mi ha creato questo casino.

Quindi la prima cosa che ho fatto è entrare nel Cpanel del mio blog e poi sono andato su Gestione dei file. Ho individuato la cartella dove si trovano i plugin, selezionati tutti e poi spostati nella cartella cestino.

Attenzione!! Devi solamente spostare i plug-in nella cartella cestino e NON devi ne eliminarli definitivamente ne svuotare il cestino. Altrimenti non riuscirai a capire il problema.

A questo punto inizia il lavoro certosino (il tempo varia da quanti plugin hai installato) di spostare uno alla volta i plugin nella cartella giusta e provare ad accedere al pannello admin del tuo blog.

Non avendo molti plugin sul blog non ho impiegato molto tempo ad individuare il plugin che dopo l’aggiornamento era impazzito bloccandomi l’accesso la pannello admin del mio blog.

CONCLUSIONI

Questo problema che ho avuto sul mio blog mi ha confermato una cosa di cui avevo già la certezza: il web funziona solamente se c’è condivisione del sapere.

Tu hai avuto lo stesso problema o altri problemi più o meno simili con il tuo blog su wordpress? Lascia il tuo contributo nei commenti.

Se ritieni che questo post sia utile CONDIVIDILO sui tuoi Social Network  e lascia una VALUTAZIONE sfruttando le stelline qui sotto. Inoltre se vuoi puoi seguirmi sulla mia Pagina Facebook: Andrea Toxiri.

Amazon Price Tracker: monitorizza il tuo prossimo acquisto

Il Black friday e il Cyber monday sono passati, il Natale e le sue gift card sono finite ma questo non vuole dire che non possiamo fare qualche affare.

Keepa Amazon Price Tracker è un tool online che ci permette di tenere sotto controllo un particolare prodotto ed essere avvisati quando raggiunge un certo prezzo.

Il tool lo troviamo al seguente indirizzo https://keepa.com e usarlo è veramente facile.

KEEPA AMAZON PRICE TRACKER

Prima di iniziare dobbiamo registrarci e per farlo possiamo usare il nostro account Amazon, Twitter, Facebook e Gmail.

Una volta dentro possiamo scegliere la lingua e quale portale Amazon utilizzare, la scelta ricade su:

  • Amazon America
  • Amazon Europa
  • Amazon Asia
  • Amazon Oceania

Le funzioni principali da utilizzare sono Offerte e Traccia, queste due voci le trovate nel menù in alto. La funzione “Offerte” ti permette di avere una panoramica di tutte le offerte su Amazon selezionandole per prezzo o sconti.

La funzione più interessante di Keepa Amazon Price Tracker però è il menù “Traccia”. Infatti qui possiamo seguire l’andamento del prezzo di un determinato prodotto e determinare quale dovrà essere il prezzo ideale per avvisarci tramite una email.

Ad esempio se un prodotto X costa 100€ noi possiamo impostare Keepa Amazon Price Tracker per avvisarci, tramite email, quando il prodotto X arriva (o scende sotto) gli 80€.

KEEPA AMAZON PRICE TRACKER + LISTE AMAZON

Se avete creato la vostra lista dei desideri su Amazon, se non sai come fare clicca qui, allora la potete integrare con questo tool. Per farlo cliccate prima su Traccia e poi su Lista dei desideri.

In questa maniera puoi tenere sotto controllo tutti i prodotti della tua lista dei desideri.

CONCLUSIONI

Amazon Price Tracker è uno strumento molto comodo che, anche in combinazione delle Liste dei desideri, può essere veramente utile che ci permetterà di risparmiare qualche soldo.

Tu ne conosci altri di questi tool? Hai delle domande da fare? Sfrutta i commenti sotto questo post.

Se vuoi scoprire altri tool online interessanti allora ti consiglio di leggere la mia piccola raccolta che trovi qui: Web Tool

Se ritieni che questo post sia utile CONDIVIDILO sui tuoi Social Network  e lascia una VALUTAZIONE sfruttando le stelline qui sotto. Inoltre se vuoi puoi seguirmi sulla mia Pagina Facebook: Andrea Toxiri.